Pubblici Esercizi: accordo territoriale Roma per la detassazione dei premi

Sottoscritto il giorno 6/8/2019, tra CONFCOMMERCIO Roma e FILCAMS-CGIL Roma Lazio, FISASCAT-CISL Roma Capitale e Rieti, UILTUCS Roma Lazio, l’accordo territoriale Roma, per la detassazione dei premi di produttività dei Pubblici Esercizi.

Le Parti nel condividere le finalità della normativa vigente in materia di produttività e incentivi, definiscono con il presente accordo, in attuazione dell’art. 2 del Decreto Interministeriale 25/3/2016, i seguenti criteri di misurazione degli incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza e innovazione:
– incremento del fatturato aziendale, ovvero del valore dei ricavi e/o del valore degli incassi su base annua;
– incrementi di redditività risultanti dal bilancio;
– riduzione del costo del lavoro, da ottenersi con diminuzione del ricorso al lavoro straordinario e/o supplementare, con mantenimento dell’attività svolta nel suo complesso;
– riduzione assenteismo mediante l’erogazione di premi presenza;
– riduzione dei costi di esercizio generali, ivi compresi quelli relativi alle forniture di materiali, beni, prodotti, anche scaturenti da rinegoziazioni di contratti di fornitura aziendale;
– riorganizzazione interna del personale, finalizzata al recupero di produttività aziendale, mediante impiego di interventi di flessibilità dell’orario di lavoro;
– adozione di misure volte a favorire l’articolazione flessibile, nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato mediante la promozione di forme di smart working/lavoro agile finalizzate ad incrementare la produttività del lavoro e agevolare la conciliazione dei tempi di vita e lavoro;
– incremento dell’indice di soddisfazione dei clienti, da rilevarsi attraverso la somministrazione di specifici questionari di gradimento dei servizi erogati o dei prodotti forniti;
– riduzione dei tempi di commessa;
– riduzione del numero degli infortuni sul lavoro;
– riduzione del differenziale tra costi previsti e costi effettivi.


Coinvolgimento paritetico dei lavoratori nell’organizzazione del lavoro
Ai sensi dell’art. 1, comma 189, della legge di Stabilità 2016 e ss.mm.ii. il limite di 3.000 euro lordi è aumentato fino ad un importo non superiore a 4.000 euro per le aziende che coinvolgono pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del lavoro.


Trattamento fiscale speciale dei premi di produzione erogati in denaro
Le erogazioni economiche, riconosciute ai lavoratori a titolo di premi o incentivi di produzione, legate al raggiungimento degli obiettivi determinati sulla base dei criteri di rilevazione individuai dal presente accordo, scontano l’imposta sostitutiva agevolata del 10%.


Ipotesi di erogazione sostitutiva dei premi di produzione mediante servizi di welfare aziendale
Al fine di consentire un maggiore beneficio economico e sociale ai Lavoratori ed alle Imprese, le parti convengono che i premi di produttività potranno essere riconosciuti ai Lavoratori stessi, che ne facciano esplicita e formale richiesta, nel loro controvalore lordo complessivo o parziale, attraverso la fruizione di servizi di welfare, anche a favore di persone componenti il nucleo familiare dei Lavoratori, o con loro conviventi, come individuate dall’art. 433 c.c.
I servizi di welfare aziendale di cui al punto che precede, alternativi alla corresponsione dei premi in denaro, potranno essere posti a disposizione dei lavoratori mediante specifici documenti di legittimazione individuali e nominativi, predisposti sia in formato cartaceo, sia in formato elettronico.
Detti voucher saranno esclusivamente nominativi e non smobilizzabili, sicché non potranno essere oggetto di cessione a terzi, ovvero di successiva conversione in denaro, e dovranno essere fruiti unitariamente, per l’intero valore nominale, senza che possano prevedersi integrazioni economiche a carico dei lavoratori beneficiari.


Procedure di applicabilità
Le Parti convengono che al presente accordo potranno aderire solo le aziende che applicano il CCNL per i dipendenti da aziende dei settori Pubblici Esercizi, Ristorazione collettiva e Commerciale e Turismo, in regola con gli obblighi in materia di contribuzione e di legislazione sul lavoro, nonché con il versamento dei contributi previsti a favore dell’Ente Bilaterale territoriale (EBTL). A tal fine, le aziende dovranno notificare alla Confcommercio Roma ed all’Ente Bilaterale Turismo del Lazio, l’adesione al presente accordo per consentire alle Parti sottoscrittrici il monitoraggio dell’applicazione dell’istituto e la verifica dei requisiti previsti dal presente accordo.
La Confcommercio Roma dichiara e le OO.SS. ne prendono atto che l’iscrizione ed il mandato di rappresentanza a favore della stessa, sono requisiti indispensabili per l’applicazione del presente Accordo.


Validità e sfera di applicazione
Il presente accordo entra in vigore dalla data di sottoscrizione e successivamente, esso si intenderà tacitamente rinnovato di anno in anno, salvo disdetta mediante formale comunicazione da trasmettersi con preavviso di almeno quattro mesi rispetto a ciascuna scadenza annuale.
Il presente accordo è applicabile a favore dei lavoratori in forza al momento dell’erogazione del premio.


Le agevolazioni fiscali saranno applicate nei confronti:
– dei lavoratori dipendenti da datori di lavoro con sede legale nel territorio di Roma e Lazio, anche se occupati presso unità produttive o operative situate al di fuori del suddetto territorio di Roma e Lazio informandone la rispettiva RSA/RSU, ove presente, e/o i dipendenti interessati;
– dei lavoratori dipendenti da datori di lavoro con sede legale in altre province, occupati presso altre unità produttive o operative informandone la rispettiva RSA/RSU, ove presente, e/o i dipendenti interessati.

Attività dello Studio

Le attività dello Studio Nichinonni comprendono il complesso sistema delle attività e obblighi normativi sia per le aziende che per i privati, in un constesto di continuo aggiornamento e

studio-nichinonni-attivita

Chi Siamo

Lo Studio Nichinonni Lucio è attivo dal 1984 e si compone del Dott. Nichinonni Lucio fondatore dello studio e delle collaboratrici Russiello Anna e Bisonni Milena. Il dott. Nichinonni Lucio è

studio-nichinonni-chi-siamo-21-235x100