Firmato accordo sperimentale sul congedo parentale nelle Poste Italiane


Siglato il 17/9/2019, tra POSTE ITALIANE Spa e la SLC-CGIL, la SLP-CISL, la UILposte, la FAILP-CISAL, la CONFSAL Comunicazioni, la FNC UGL Comunicazioni, l’accordo sperimentale sul congedo parentale.

In via sperimentale per il periodo dal 1/10/2019 al 31/3/2020, la fruizione su base oraria dei congedo parentale è consentita secondo quanto di seguito indicato.


A. Il congedo parentale su base oraria può essere fruito dal personale con contratto di lavoro a tempo indeterminato, ivi incluso il contratto di apprendistato, ovvero con contratto a termine, occupato a tempo pieno o a tempo parziale, per frazioni di giornate lavorative pari ad 1/3 o alla metà della durata della propria giornata lavorativa.
Al riguardo si specifica che:
– per il personale a tempo pieno con attività lavorativa articolata su 6 giorni, la durata giornaliera si ritiene convenzionalmente pari a 6 ore;
– per il personale a tempo pieno con attività lavorativa articolata su 5 giorni, la durata giornaliera si ritiene convenzionalmente pari a 7 ore e 12 minuti;
– per il personale a tempo pieno con attività articolata su 11 giorni lavorativi ogni due settimane di calendario (cd. “Modello Bolzano”), la durata giornaliera si ritiene convenzionalmente pari a 6 ore e 36 minuti;
– per il personale part time con riduzione della prestazione lavorativa su base giornaliera (PT ex orizzontale) la durata giornaliera ‘ si determina con riferimento all’orario medio giornaliero del mese precedente a quello di fruizione, prendendo in considerazione esclusivamente le settimane intere comprese nei medesimo periodo;
– per il personale part time con riduzione della prestazione lavorativa su base settimanale, mensile e/o annua, ivi incluso quello con contestuale riduzione della prestazione lavorativa su base giornaliera (PT ex verticale ed ex misto), la durata giornaliera si determina con riferimento all’orario medio giornaliero della settimana di fruizione del congedo.


B. La somma delle frazioni orarie di congedo parentale richieste nell’arco di ciascun mese solare deve corrispondere, in ogni caso, ad una o più giornate intere nelle misure convenzionalmente indicate al precedente punto A.


C. Il congedo parentale ad ore deve essere collocato all’inizio o alla fine della prestazione lavorativa giornaliera. Non è possibile fruire di più frazioni di congedo parentale ad ore nella medesima giornata lavorativa, né consecutivamente né disgiuntamente.


D. Nei giorni in cui il genitore fruisce del congedo parentale ad ore non è ammessa la cumulabilità con i riposi ed i permessi disciplinati dal D.Lgs. n. 151/2001.


E. Per fruire dei congedi parentali su base oraria, la/il dipendente dovrà presentare apposita domanda, con un preavviso non inferiore a 2 giorni lavorativi.

Attività dello Studio

Le attività dello Studio Nichinonni comprendono il complesso sistema delle attività e obblighi normativi sia per le aziende che per i privati, in un constesto di continuo aggiornamento e

studio-nichinonni-attivita

Chi Siamo

Lo Studio Nichinonni Lucio è attivo dal 1984 e si compone del Dott. Nichinonni Lucio fondatore dello studio e delle collaboratrici Russiello Anna e Bisonni Milena. Il dott. Nichinonni Lucio è

studio-nichinonni-chi-siamo-21-235x100